IL MIO LIBRO "CRONOLOGIA CIVILE ED ECCLESIASTICA..." del 2008 oggi anche su Ebook

domenica 13 ottobre 2013

Famiglia Sceberras

Partito: nel primo d'azzurro alla corazza sormontata da un elmo, il tutto d'argento e di fronte; nel secondo troncato da una fascia d'argento carica di una fede di carnagione. Sopra d'azzurro a tre stelle di sei raggi, sotto di rosso a tre pali ondati d'oro. 
Famiglia originaria di Malta è giunta in Sicilia nel XVIII secolo. A Piazza troviamo nel 1789 Antonio Sceberras, proveniente da Malta, nominato dal Viceré capitano di giustizia. Nel 1790, avendo sposato Girolama Trigona, figlia di Francesco Paolo barone di Montagna di Marzo, Budonetto e Vallegrande, risulta barone di questi feudi. Negli anni 1798, 1801 e 1812 è capitano di giustizia. 1828 Francesco Sceberras-Trigona è 1° eletto (vicesindaco) e nel 1839 è proposto a consigliere distrettuale. 1836 Vincenzo Sceberras-Trigona è 1° eletto, nel 1843 è sindaco e nel 1848 è maggiore comandante di battaglione della Guardia Nazionale Rivoluzionaria. Nel 1860 è tra i 34 componenti del Comitato Rivoluzionario di Piazza che si riunisce nell'abitazione del dott. Vincenzo Bonifacio, oggi in Via Bonifacio, e decide per la rivoluzione del 18 maggio. Nel 1861 è tra i consiglieri comunali sino al 1865. 1837 Corrado Sceberras-Trigona barone di Montagna di Marzo è decurione (consigliere comunale) e nel 1839 è nominato sindaco sino al 1843. Nel 1848 i suoi figli contribuiscono al prestito al Parlamento Siciliano che si prepara alla guerra contro il generale borbonico Carlo Filangeri. Stessa cosa fanno i fratelli Francesco, Vincenzo, Gaetana e Calogera Sceberras-Trigona. 1898 Girolama Sceberras è la moglie del grosso feudatario Francesco Camerata da Butera Sindaco di Piazza nel 1890/93 e 1898/1901. 1903 il barone Giuseppe Sceberras è consigliere comunale. 1960 Giovanna Sceberras, figlia di Liborio Sceberras dei baroni di Montagna di Marzo e Budonetto, fonda un pensionato per signore sole o anziane con sede nel proprio palazzo di via Vitt. Emanuele angolo salita S. Anna. Nata a Piazza nel 1888 muore nubile a Piazza nel 1971. Di questa famiglia abbiamo l'unico blasone nella nostra Città sull'arco del balcone del palazzo di cui sopra â calàta û Cullègg. Gaetano Masuzzo/cronarmerina  

2 commenti:

  1. Io ho iniziato a frequentare le elementari nelle scuole della Trinità nel lontano 1955 ed il mio insegnante era il Maestro Giuseppe Sceberras che mi ha accompagnato per 5 anni.
    Credo che egli discendesse da Codesta nobile famiglia.
    Era un grande insegnante e da Lui ho imparato moltissimo.
    Un persona eccezionale, mi ricordo che per invogliarci a studiare, organizzava per noi alunni le gare di geografia, matematica, storia ecc.. e premiava i migliori con stecche di liquirizia e caramelle.
    Tra di noi si creava una competizione meravigliosa e coinvolgente.
    Io avevo dei bravissimi ed intelligenti compagni che sicuramente, Gaetano, conoscerai e ti potranno confermare:
    Luigi Russo, Walter Bonifazio, Felice Scollo, Giuseppe Grillo , Claudio Russo ecc.. e tutti credo che dobbiamo tanto a questa grande figura che fu il nostro Maestro Giuseppe Sceberras. Grande!
    Filippo


    frequentavo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono il figlio del maestro Giuseppe Sceberras e mi ha fatto molto piacere sentire parlare di mio padre,gradirei sapere chi sei per poterti conoscere e parlare dei tempi passati.Con molta gratitudine ti saluto Mimmo Sceberras cell.3386180382

      Elimina