NEL CERCHIETTO GIALLO I RESTI DEL MURO SUD DEL CASTELLO DI PLACIA

mercoledì 30 gennaio 2013

2° giorno (oggi) della Merla

"U Mèrr"

2^ storiella

 

I tre giorni della merla, il 29, 30 e 31, una tradizione che viene da lontano e che vuole che siano i tre giorni più freddi dell'inverno.

Tanto freddi che una merla, che allora aveva le piume bianche, intirizzita, ma al tempo stesso preoccupata per i suoi figlioletti, non trovò di meglio che andare a posarsi su un camino. Ci stette tre giorni, perché il gelo impediva persino di volare. Poi arrivò fortunatamente febbraio. Pallido fin che si vuole ma il sole riuscì a ridare vita e speranza. Merla e figlioletti poterono stirarsi, riaprire le ali e volare. I tre giorni sul camino però avevano prodotto una profonda trasformazione nel piumaggio, divenuto nero per la fuliggine, nero senza rimedio.

Da allora i merli nacquero tutti neri.

2 commenti:

  1. Questo commento non riguarda la Merla, ma vorrei segnalare all'Amministratore del Blog, che noi poveri Tapini non riusciamo a leggere tutti i nomi dei ragazzi della squadra di pallavolo. Il secondo da sinistra, dopo Brighina, mi sembra un viso conosciuto, ma con molti, ma molti capelli in più. C'è qualcuno che si ricorda il suo nome?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse è Masuzzo, Gaetano Masuzzo.

      Elimina