NEL CERCHIETTO GIALLO I RESTI DEL MURO SUD DEL CASTELLO DI PLACIA

venerdì 19 luglio 2013

Scendelavacca


Questo sì che era un gioco pericoloso. Lo chiamavamo SCENDELAVACCA e prendevano parte più giocatori. Chi iniziava doveva appoggiarsi a un palo o a un altro ragazzo che non partecipava, per non sbattere contro al muro. Gli altri della stessa squadra si disponevano dietro in fila piegati per formare la schiena della VACCA. I componenti della squadra avversaria saltavano a turno per salire sulla schiena. Quando erano saliti tutti bisognava resistere e, se si voleva esagerare, battendo le mani, quindi solo con la forza delle gambe, stile rodeo, per un determinato tempo. Se qualcuno tra quelli di sopra cadeva i ruoli s'invertivano, se invece erano quelli di sotto a non resistere rompendo la fila (la vacca scendeva o cadeva), ritornavano a formare la schiena. I giocatori mentre saltavano sulla schiena erano soliti gridare SCENDELAVACCA CHE CHIANA LU TORU ! Sino a quando si perdeva l'equilibrio candendo in piedi, tutto filava liscio, ma quando si cadeva malamente ci poteva andare di mezzo anche qualche testa, dura, e io ne so qualcosa perchè è proprio in una fase di questo gioco che ho visto "le stelle"! Chi vinceva? Chi tornava a casa tutto d'un pezzo!  

Gaetano Masuzzo/cronarmerina.blogspot.it  

Nessun commento:

Posta un commento