LA CROCE GRECA MAI VISTA SUL MURO DELLA CHIESA DEI TEATINI

lunedì 15 luglio 2013

A Piazza Armerina

 

Dedicata alla mia bella città


A Piazza stasera
il cielo di stelle è già pieno,
orsù Madre Santa, esercito schierato
a battaglia che trionfa sul male
si erge la tua Cattedrale.

Superba mole, innalzata per te
in questo colle Armerino,
distesa ai tuoi fianchi.
o dolce Maria che ci guardi
con occhi stanchi.

Antichi palazzi, bellissime chiese
che d'arte son ricche.
E tutti s'inchinano
a te Gran Signora.

La piazza che sotto il cuore
declina splendore ti porge.
Dirama i suoi occhi stretti 
e le strade allontana.

Ma forgia bellezza ogni passo,
se già da lontano ti guardo
stupendo paesaggio.

O mia Piazza Armerina
da tutti i quartieri stupenda,
dal Monte ai Canali,
dal Casalotto alla Castellina.

Roberto Lavuri

1 commento:

  1. Del poeta Roberto Lavuri, e' la seconda poesia che leggo e non mi e' difficile rilevare l'estro e la bravura, oltre l'espressione e terminologia linguistica degne di plauso e compiacimento. Veramente bravo!

    RispondiElimina