LA CROCE GRECA MAI VISTA SUL MURO DELLA CHIESA DEI TEATINI

martedì 6 agosto 2013

E mucci


Il termine del gioco dei MUCCI deriva da MUCCIAREDDI = NASCONDERSI che a sua volta deriva dal verbo MUCCÈ(R) = NASCONDERE e dall'aggettivo MUCCIÀ = NASCOSTO, in italiano NASCONDINO o RIMPIATTINO. Chi non ha mai giocato e mucci, nascondendosi negli angoli più disparati dopo che il compagno di turno si fosse coperto gli occhi, contando ad alta voce 1, 2, 3 sino a 10, per darci il tempo di sparire ? Poi, dopo aver aspettato il momento opportuno, si provava a toccare, senza essere visti, la parte del muro dove si era contato, gridando la frase fatidica LIBERE ME, in caso contrario, se scoperti, il compagno avrebbe gridato VISTO. Questa ricerca andava avanti sino all'ultimo giocatore che, se ce l'avesse fatta a non farsi scoprire, avrebbe potuto gridare a squarcia gola LIBERI TUTTI, costringendo a chi aveva contato a ricontare per iniziare una nuova ricerca. Se il LIBERI TUTTI non si fosse verificato, a nascondersi sarebbe stato il primo VISTO. Era un gioco che poteva essere fatto sia con i compagni che insieme alle bambine. Anzi con le compagne c'era più brio, perché era il periodo delle prime cotte, e questo gioco consentiva di avvicinarsi all'altro sesso con la scusa di "nascondersi", cosa molto difficile durante gli altri giochi più vivaci e movimentati, o in altri momenti della giornata. Erano così sporadici i contatti, anche visivi, che si aspettava con ansietà ed estrema "religiosità" la messa della domenica mattina per buttare l'occhio e aspettare un contraccambio dalla zzìta, il più delle volte immaginaria che neanche sapeva delle nostre preferenze, sofferenze e intenzioni. E chi si perdeva la messa della domenica alle 9 a Santa Veneranda !? Si era disposti a fare tutta la trafila prevista dall'Associazione Cattolica di Fiamma Bianca, Fiamma Verde e Fiamma Rossa pur di "socializzare" un po', anche perché, vorrei ricordare ai più, allora a scuola non erano previste neanche le classi miste ! Gaetano Masuzzo/cronarmerina.blogspot.it

Nessun commento:

Posta un commento