LA CROCE GRECA MAI VISTA SUL MURO DELLA CHIESA DEI TEATINI

martedì 10 settembre 2013

Aspettando il nuovo Vescovo / 8

Mons. Antonino Catarella VIII vescovo di Piazza nel 1942

Mons. Catarella (1889-1972) a una inaugurazione
 Alla morte del vescovo mons. Mario Sturzo nel 1942 fu eletto VIII vescovo della Diocesi di Piazza Armerina mons. Antonino Catarella nato nel 1889 a Cammarata (Ag). Si rivelò pastore attento, giusto e leale. Grande organizzatore che curò personalmente il Seminario, creò nuove parrocchie in tutta la Diocesi e soprattutto a Gela, che in pochi anni nell'immediato dopoguerra aveva triplicato la sua popolazione. Riattivò le antiche associazioni religiose laiche chiuse dal Fascismo e ne creò di nuove. Si adoperò all'aggiornamento delle confraternite sopprimendo quasi del tutto quelle di Piazza per conflitti interni alle stesse e di rapporti con il clero. Sotto il suo ministero pastorale la chiesa Cattedrale fu insignita del titolo di Basilica nel 1962 e iniziò le pratiche per riavere nella nostra Città almeno un Ordine religioso. Inoltre fece sorgere il Consultorio Diocesano, i corsi obbligatori di preparazione al matrimonio e avviò le Caritas cittadine. Nel 1970, quasi ottantenne, chiese d'essere esonerato dal governo della Diocesi e papa Paolo VI lo accontentò. Due anni dopo morì e venne sepolto nella nostra Cattedrale. A Piazza gli è tata intitolata la strada nei pressi di via G. D'Annunzio. Gaetano Masuzzo/cronarmerina

1 commento:

  1. Credo si tratti dell'inaugurazione del cinema Excelsior nel 1965

    RispondiElimina