LA CROCE GRECA MAI VISTA SUL MURO DELLA CHIESA DEI TEATINI

venerdì 12 dicembre 2014

Prima di Majorana

L'On.le Avv. Calogero Cascino
Comandante Capitano aviatore Bruno Mussolini
Fisico nucleare catanese Ettore Majorana
L'Istituto Tecnico Industriale di Piazza prima di essere intitolato al fisico catanese Ettore Majorana (Catania 1902 - ? 1938) aveva avuto altre due intitolazioni. Nel 1864 si chiamava soltanto Regia Scuola Tecnica. Senza alcun titolo rimase anche quando, nel 1908, alla Regia Scuola Tecnica fu annessa la Regia Scuola di Avviamento Professionale a Tipo Industriale e Agrario con Arti e Mestieri. In un diploma del 1924 la Regia Scuola è chiamata Regia Scuola Industriale, dove è già consuetudine al mattino entrare al suono della sirena. Nel 1927 si ha la prima intitolazione al piazzese deputato al Parlamento e sottosegretario di Stato avv. Calogero Cascino (1864-1932?), fratello minore del gen.le Antonino. Nel 1942 la Regia Scuola, chiamata Regio Istituto Tecnico Industriale-Regia Scuola Professionale, riceve la seconda  intitolazione al comandante capitano Aviatore Bruno Mussolini (Milano 1918 - Pisa 1941) figlio terzogenito di Benito Mussolini. Probabilmente questo nome dura sino al 1945, fine del II Conflitto Mondiale nonché del governo fascista. Dopo il 1945 il Regio Istituto Tecnico Industriale è chiamato Istituto Tecnico Industriale Calogero Cascino, ma nel 1982 cambia nome ricevendo la terza intitolazione al fisico nucleare, nato a Catania nel 1906 e scomparso misteriosamente nel marzo del 1938, Ettore Majorana. Le indagini sulla scomparsa* del professore ordinario di fisica teorica all'Università di Napoli durarono per oltre tre mesi. La famiglia seguì anche una pista che portava al Convento di S. Pasquale di Portici (NA), ma alle domande rivoltegli il padre guardiano rispose con un enigmatico: "Perché volete sapere dov'è? L'importante è che egli sia felice". Gaetano Masuzzo/cronarmerina

*Per saperne di più sulle ultime supposizioni della scomparsa del Majorana leggetevi http://www.calabriaonweb.it/2014/02/03/vi-dico-io-dove-si-rifugio-ettore-majorana-e-di-che-malattia-mori-nel-1939-in-attesa-che-la-famiglia-rompa-gli-indugi-parla-un-medico-catanzarese/ 

3 commenti:

  1. La mitica sirena ! Una sorta di segnatempo per la vita della città nonchè metafora di un certo tipo di suono acuto o anche di voce particolarmente acuta.

    RispondiElimina
  2. La mia unica tristezza, tutte le volte che salgo quei famosi 4 gradini in marmo di Carrara,proprio sotto la famosa lapide....è vedere quell'orrido scalone di oggi.

    RispondiElimina
  3. ricordo quella scuola si diplomò mio marito Filippo Sesto con i miei cugini Monasteri :il preside di allora era il prof.Cusmano di Chiaromonte Gulfi SR che portò la scuola ad una grande fama ;molti studenti venivano da mezza Sicilia

    RispondiElimina