IL MIO LIBRO "CRONOLOGIA CIVILE ED ECCLESIASTICA..." del 2008 oggi anche su Ebook

mercoledì 12 marzo 2014

I Mercedari a Palermo

Chiesa di Santa Maria della Mercede al Capo

Stemma dell'Ordine dei Mercedari
A volte si scoprono gioielli storico-artistici "grazie" anche alle piccole catastrofi. Il 18 febbraio scorso a Palermo ha fatto notizia il crollo di una palazzina in via Cappuccinelle, una delle tante vie nel cuore del mercato del Capo, tra il tribunale e la cattedrale. La palazzina disabitata di tre piani si trova, almeno quello che rimane, a dx della chiesa della Madonna della Mercede nella foto in alto. Il 7 novembre 2013 su questo blog vi avevo parlato dei Cavalieri Mercedari, Ordine Cavalleresco Spagnolo fondato nel 1233 in Aragona, regione della Spagna. Nel 1482, dieci anni prima della scoperta dell'America, per volere dei Cavalieri Mercedari sorse a Palermo, su un ampio terrazzo del Rione Seralcadio, la chiesa di Santa Maria della Mercede o Bedda Matri ra Miccè, forma dialettale derivante dallo spagnolo Mercè. Al terrazzo si accede tramite uno scalone che si diparte da un vicolo tra le putìe (botteghe) del Mercato del Capo, di cui vi parlerò un'altra volta. L'interno della chiesa è strutturato in una sola navata che si chiude con un luminoso presbiterio. L'edificio di culto nell'ultimo scorcio del XVII secolo accolse la Confraternita intitolata alla Madonna della Mercede, tuttora operante. Colgo l'occasione per ricordare che il Centro Storico di Palermo è, dopo quello di Roma, il più esteso d'Europa con i suoi 240 ettari ed è formato da 4 Quartieri o Mandamenti (La Loggia, Kalsa, Albergheria, Il Capo), che s'incontrano presso i Quattro Canti altrimenti chiamati Piazza Vigliena o Teatro del Sole. Secondo il mio modesto parere, prima di visitare i centri storici di altre città italiane o europee, consiglierei vivamente di conoscere i tesori più o meno nascosti nel Centro Storico della nostra Capitale, credetemi, rimarrete strabiliati*. Gaetano Masuzzo/cronarmerina

*Vi consiglio di iniziare dalla Chiesa del Gesù, a poche centinaia di metri dai Quattro Canti: scendendo la via Maqueda verso la Stazione Ferroviaria, prendere la 2^ a dx, ovvero via dell'Università, dopo ca. 100 metri prendere a sx per il vicolo Casa Professa alla fine del quale trovate di fronte la chiesa del Gesù. Poi mi fate sapere...    

Nessun commento:

Posta un commento