NEL CERCHIETTO GIALLO I RESTI DEL MURO SUD DEL CASTELLO DI PLACIA

venerdì 21 febbraio 2014

Poesìa d' Mariu pu massèr

In un angolo della Casa Museo del Contadino il fondatore Mario Albanese ha messo ben in evidenza la sua poesia â ciaccësa dedicata a casa du massèr, ovvero alla sua mostra organizzata con materiale proveniente dalla sua vasta raccolta in tanti decenni.  
Eccovi la traduzione:

La casa del massaro

Ragazzi non c'è bisogno di andare lontano
L'abbiamo a portata di mano 
Il museo della casa del massaro
E' qui dietro e fa onore a Piazza per davvero

Si sono portati tutto da questo paese scarognato
Chi lo doveva dire che dovevamo fare la fine di Giufà
Ma per fortuna c'è sempre qualcuno onesto
Che lascia questa piantina rara a crescere

Questo qualcuno è paesano lo chiamano Albanese
Che ha fatto tutto di tasca sua senza alcun interesse
Per questo stavolta lo dobbiano aiutare
Ragazzi una cosa buona a Piazza deve restare

Dicembre 2013                       Mario Albanese

Visite alla Casa Museo del Contadino ore 9-12 e 16-18, info 333 91 38 634  



1 commento:

  1. li riconosco tutti questi oggetti,quanta nostalgia nel vederli! Mi ricordo la cuna o nacca che mia mamma ad ogni figlio che nasceva posizionava sul lettone accanto al suo posto.Mi ricordo il filatoio che aveva mia nonna,il girello quadrato per i bambini,e tante altre cose che mi hanno emozionato molto.Io sono molto vecchia e queste cose le ho vissute perchè per tutta la prima meta del novecento non era cambiato molto a Piazza Armerina.

    RispondiElimina