ANGIOLETTO EX-VOTO PER S. FILIPPO D'AGIRA A PIAZZA ARMERINA

martedì 17 novembre 2015

Quante ipocrisie

Dopo qualche giorno di silenzio per rispetto e amarezza, 
desidero postare questo piccolo e semplice contributo,
affinché le centinaia di vittime innocenti a Parigi e/o altrove servano a fermare il terrorismo e anche l'ipocrisia occidentale

Ma il mio solito pessimismo mi fa pensare che tra qualche giorno i morti rimarranno soltanto in un elenco e nel dolore dei loro cari. 

Come diciamo noi a Piazza: 

Màra cu ggh 'ngagghia

Gaetano Masuzzo/cronarmerina


 

2 commenti:

  1. Se non sbaglio si dice a Piazza anche "Màra cu 'mor". Così come quella povera ragazza veneziana, Valeria, laureata in Sociologia all'Università di Trento. E adesso, dopo i canti e le lacrime, chi toglierà le castagne dal fuoco?

    RispondiElimina
  2. Per togliere "le castagne dal fuoco", che tutti hanno contribuito a mettere, basterebbe essere meno ipocriti e più sinceramente interessati alle sorti degli uomini tutti.
    Ma, nonostante il mio ottimismo , questa mia aspirazione è ( purtroppo) pura utopia!
    ina Roccaverde

    RispondiElimina